I viaggiatori del pacco possono citare in giudizio al punto di partenza in caso di ritardi dei voli

Per i voli con un lungo ritardo, i viaggiatori del pacchetto possono anche richiedere un risarcimento direttamente dalla compagnia aerea – al punto di partenza.

Ciò è stato deciso dalla Corte di giustizia europea nel caso di un viaggiatore islandese della Repubblica ceca. La donna aveva prenotato un pacchetto vacanza con un’agenzia di viaggi ceca, che comprendeva alloggio e un volo da Praga a Keflavik. Il volo del 25 aprile 2013 è arrivato con più di quattro ore di ritardo. La donna ha poi citato in giudizio Primera Air Scandinavia in un tribunale di Praga per il pagamento di 400 euro.

Il Tribunale dubita della sua giurisdizione nella controversia, in quanto è in linea di principio necessario avviare azioni contro un’impresa di uno Stato dell’UE nel suo paese di residenza. Inoltre, la ricorrente non aveva stipulato un contratto direttamente con la compagnia aerea, ma con l’agente di viaggio. La Corte ha ora stabilito che i passeggeri possono, a determinate condizioni, anche affermare le loro rivendicazioni nei confronti di una compagnia aerea dinanzi a un tribunale in fase di partenza. Il Tribunale distrettuale ceco è quindi competente per il caso specifico dei viaggiatori del tardo islandese: quasi sette anni dopo l’incidente, si avvicina un verdetto.

Tale decisione vincola anche altri tribunali nazionali in casi analoghi, ha dichiarato nella sua sentenza. I giudici hanno stabilito che una compagnia aerea è anche considerata un “vettore aereo esecutivo” ai scritto nel senso del regolamento sui diritti dei passeggeri se trasporta un passeggero per conto di un terzo, vale a dire l’agente di viaggio. Ciò vale anche se i vacanzieri come i cechi che si lamentano non hanno acquistato il biglietto dalla compagnia aerea. La compagnia aerea ha assunto volontariamente un obbligo derivante dal contratto di viaggio del pacchetto. In tal caso, un’azione di risarcimento è possibile dinanzi a un tribunale al punto di partenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *