I comuni vogliono estendere i pedaggi dei camion a tutte le strade

I comuni della Bassa Sassonia sono favorevoli all’estensione del pedaggio per autocarri dalle autostrade e dalle strade federali all’intera rete stradale tedesca.

Ciò è necessario perché “i camion che bypassano i pedaggi sulle strade federali schivano anche sulle strade della contea e del comune e vi causano danni”, ha detto dpa un portavoce dell’Associazione delle città e dei comuni della Bassa Sassonia (NSGB). Alcuni comuni più grandi sono coinvolti nelle entrate dei pedaggi, ma finora solo con un totale relativamente piccolo. I Verdi avevano già proposto quote più elevate per le città e i comuni – se investono saggiamente il denaro nelle infrastrutture di trasporto.

Da luglio 2018 le aziende di trasporto hanno anche dovuto pagare pedaggio per l’uso della rete stradale federale. Ciò vale per i camion del peso di 7,5 tonnellate o più. Dal momento che circa l’otto per cento delle strade federali sono sotto il controllo dei Lànder, alcuni comuni ottengono anche una quota per i transiti locali, per esempio. Tuttavia, l’importo dichiarato in Bassa Sassonia nel primo anno è stato solo di circa 917.000 euro. Solo Osnabràck, Gottinga, Oldenburg, Hildesheim, Celle, Hannover, Salzgitter, Wolfsburg e Braunschweig hanno ricevuto i pagamenti corrispondenti.

Il pedaggio, che vale miliardi per miliardi, dovrebbe essere messo anche su una base ancora più ampia a causa dei frequenti viaggi evasivi sulle strade statali, provinciali e comunali, secondo il NSGB: “Buche, rumore e aria sporca non sono solo un problema per le strade federali, ma anche per le strade federali. soprattutto per le strade dei comuni. Se ne beneficiano solo le grandi città, il sistema non è giusto, poiché anche i cittadini delle piccole città soffrono di traffico e devono pagare i danni alle strade comunali attraverso le loro tasse.”

L’esperto dei trasporti dei Verdi al Bundestag, Stephan Kohn, aveva recentemente suggerito che le quote di reddito per i comuni dovrebbero essere aumentate a determinate condizioni – per esempio, se i fondi fluiscono in piste ciclabili o sentieri: “Il denaro non dovrebbe scomparire da qualche parte nel bilancio, investito nella sicurezza degli utenti della strada vulnerabili. (…) Questo è il motivo per cui i comuni dovrebbero beneficiare maggiormente delle entrate derivanti dal pedaggio dei camion in futuro.”

Il NSGB ha acconsentito a tali criteri. “Se avessimo più entrate qui, soprattutto in campagna, potremmo inmettere questi soldi nella nostra infrastruttura già svantaggiata.” Un’estensione del pedaggio per autocarri a tutte le strade, secondo la stima dell’Associazione tedesca delle città e dei comuni, genererebbe entrate aggiuntive da circa 4,4 miliardi di euro. “Speriamo che il Ministero federale dei Trasporti ci sosterrà qui.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *