Il medico avverte Anne Will: “C’è una mancanza di indumenti protettivi”

Per il momento il coprifuoco è fuori tema, ma ora c’è un divieto di contatto: nella lotta contro il coronavirus, gli Stati federali hanno concordato una linea comune domenica. Le riunioni di più di due persone sono generalmente vietate in Germania, a meno che non siano familiari o coinquiline.

“La situazione è più grave di quanto la maggior parte delle persone pensi. Ora dobbiamo cercare di rompere l’onda”, ha detto la sera ad Anne Will, il primo ministro bavarese Markus Soder (CSU). Il tema era: “Germania in stato di emergenza – stiamo vincendo la lotta contro il coronavirus?” E, ad essere onesti, qualsiasi discorso politico al momento potrebbe essere sovrascritto.

Crisi corona in Germania: circa 25.000 infetti, più di 90 morti
Solo poche settimane fa, i politici hanno discusso del terrore di destra, dei cambiamenti climatici o del prossimo candidato cancelliere della CDU a Will, Plasberg e Co. Sembra un’eternità. Ora domina il coronavirus. Circa 25.000 persone hanno dimostrato di essere infettate in Germania, con il numero di morti oltre i 90 anni.

Poche ore prima, domenica, i primi ministri e il Cancelliere avevano concordato ulteriori misure drastiche. I governi federali e statali hanno dimostrato unità, dopo tutto. “È la decisione giusta”, ha detto Bernadett Erdmann, medico capo presso un ospedale di Wolfsburg, ad Anne Will. E lei si strinse nelle spalle: “Ma ho paura che sia arrivata troppo tardi.”

Il medico avverte: Il sistema sanitario è in pericolo di collasso

Quello che il dottore ha poi detto ha dato poca buona idea. C’è una mancanza di personale negli ospedali, l’abbigliamento protettivo non viene più consegnato – perché ci sono ritardi dovuti alle dogane o perché la produzione all’estero non riesce a tenere il passo con la domanda. “Abbiamo ancora riserve per una settimana”, ha detto Erdmann. Il sistema sanitario è in pericolo di collasso.

Nel turno di Will sedeva anche il ministro dell’ufficio del Cancelliere Helge Braun (CDU). L’accusa è stata rivolta verso di lui. L’uomo CDU aveva poco di più che per placare. Sono state ordinate enormi quantità e sempre di più vengono consegnate, ha detto Braun.

Se le esperienze di Wolfsburg siano rappresentative di tutta la Germania deve essere lasciato vedere. Ciò che è chiaro, tuttavia, è che il sistema sanitario si trova ad affrontare una grande sfida, e lo stato di emergenza continuerà ad accompagnare il paese per un bel po ‘di tempo a venire.

Per quanto tempo esattamente? “Nessuno può fare una previsione”, ha detto Markus Soder tramite video link da Monaco. Ma per più di 18 mesi, potrebbe richiedere così tanto tempo per un vaccino per essere disponibile, una tale politica non sarebbe duraturo. Anne Will d’accordo su questo.

“L’attenzione deve essere rivolta alla protezione dei gruppi di rischio”, ha detto la professoressa di Virologia Melanie Brinkmann dell’Università Tecnica di Braunschweig. Per gli anziani e i malati, le misure non saranno allentate nemmeno in poche settimane.

Contesto: Codice di condotta Corona: Come proteggere se stessi e gli altri
Ministro dell’ufficio del Cancelliere: le persone devono mantenere i nervi saldi

Il Cancelliere Braun ha promesso di riesaminare il divieto di contatto attualmente imposto in due settimane. Anche la chiusura di molte strutture entro il 20 aprile sarà valutata in seguito. “La gente ha bisogno di mantenere i nervi saldi adesso,” disse Braun.

Il primo ministro della Saarland, Tobias Hans (CDU), anch’egli collegato via video, ha fatto una dichiarazione simile: “Siamo all’inizio di questa crisi”. La sua speranza, tuttavia, è che la coesione sociale sarà maggiore dopo di che – dopo tutto.

Al fine di dare alla popolazione un segnale di speranza, Sebastian Fiedler, presidente federale della Federazione degli investigatori criminali tedeschi, ha raccomandato al governo federale di convocare un organo interdisciplinare. “Deve ottenere le persone migliori che la Germania ha”, ha detto Fiedler. Ciò potrebbe rafforzare la fiducia e rafforzare la coesione.

La crisi di Corona avrà lunghe conseguenze
La realtà, tuttavia, è plasmata da altre cose. “La crisi ci terrà occupati per molto tempo a venire, in particolare le conseguenze economiche”, ha detto hans, primo ministro del Saarland. Il governo prevede una flessione economica del 5%.

Bernadett Erdmann, un medico di Wolfsburg, predisse: “Se otteniamo condizioni come in Italia, cambierà la nostra società in modo duraturo”. Secondo Erdmann, le cliniche si stanno preparando ad essere lì affinché le persone continuino a offrire loro la migliore protezione, anche se il numero di infezioni continua ad aumentare e molte più persone con gravi storie di malattie devono essere curate. È solo una promessa fatta dal dottore. Una speranza. Ma in questi giorni devi solo fidarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *